Nero Feudo Calderone


Il caldo sole della Costa dei Gelsomini e le argille marnose di origine marina esaltano le qualità degli storici vitigni selezionati dalla saggezza contadina nel corso dei millenni. Da questo perfetto connubio nasce il Nero Feudo Calderone, vino che racchiude in se i sapori forti e sinceri di questa terra.
Ottenuto mediante vinificazione tradizionale di uve coltivate senza l'ausilio dell'irrigazione e raccolte a mano, non filtrato per mantenere inalterate tutte le qualità organolettiche, risulta armonioso e gradevolmente equilibrato, con un gusto finale elegante e pieno. Vino da tutto pasto, esalta il gusto delle carni rosse, della selvaggina e dei formaggi a media stagionatura. Questo vino nasce da una "visione" di Roberto Oppedisano che, prima ancora di reimpiantare i nuovi vigneti, ha ben chiare le caratteristiche del suo vino. Lo immagina di colore molto intenso, corposo e con una gradevole morbidezza dei tannini, il quadro aromatico intenso e complesso. Al palato morbido, sapido e persistente per far tornare alla mente il calore della terra di origine. Partendo da queste considerazioni e dalle caratteristiche pedoclimatiche del sito (terroir), ha puntato senza indugi sul Calabrese, un vitigno eccezionale in grado di conferire al vino le caratteristiche volute. Inoltre, per aumentare ancor di più la struttura, la tenuta del colore e la capacità d'invecchiamento ha utilizzato il Cabernet Sauvignon, in percentuali, però, mai superiori al 15% per non snaturare le qualità intrinseche del Calabrese.
Il Prodotto ottenuto ha superato tutte le più rosee aspettative ed il Nero Feudo Calderone è un vino poderoso, che colpisce chi ha la fortuna di assaggiarlo, i suoi 14° passano in secondo piano di fronte alla complessità e all’eleganza dei profumi, con sentori speziati e di frutti rossi maturi, ed alla sua inaspettata morbidezza, che fodera piacevolmente il palato. Il Nero Feudo Calderone viene proposto anche nella versione barricata, al fine di rendere più complesso il quadro aromatico e aumentare la struttura mediante i tannini del legno. In questo caso il vino, prima di essere messo in commercio, rimane in affinamento per dodici mesi in barrique di rovere francese. Rispetto al Nero Feudo Calderone, la versione in barrique conserva l’equilibrio la corposità e l’eleganza, ma al naso si percepiscono subito i profumi secondari legati alla lunga permanenza a contatto con il legno e al palato risulta più asciutto, con un ingresso leggermente meno morbido e con una percezione maggiore dei tannini.
Da provare su arrosti di carni rosse e formaggi stagionati.

Nero Feudo Calderone


Nome del vino: Nero Feudo Calderone

Comune di produzione: Tenuta Oppedisano-Caulonia

Regione di Produzione: Calabria

Uve: Calabrese Nero 85% più saldo di internazionali

Tipologia del Terreno: Argilloso, calcareo

Sistema di Allevamento: Cordone speronato (4.300 pt/ha)

Resa per ettaro al raccolto in uva: 60/80 q/ha

Epoca di vendemmia: Seconda decade di settembre

Grado Alcolico: 14,0°

Nero Feudo Calderone


Nero Feudo Calderone